LANGUAGE

Ferrovie investe in Germania. Intanto in Italia i pendolari piangono

ESTERI


In tempo di festival di Sanremo, le Ferrovie italiane non possono certo cantare “siamo l’azienda più bella del mondo e ci dispiace per gli altri”. Non è di sicuro un successo internazionale l’aggiudicazione, da parte della loro controllata Netinera, di due lotti di trasporto regionale messi a gara in Germania (a Berlino e in Sassonia).

È vero che l’ad delle Fs Gianfranco Battisti ha detto che il mercato ferroviario liberalizzato tedesco ha consentito di esportare il know-how tecnico italiano. Salvo che poi i clienti del trasporto locale italiano queste capacità non le…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE