LANGUAGE

In Sudan i civili e i militari provano a mettersi d’accordo

ESTERI


A quasi una settimana dal colpo di stato contro il presidente sudanese Omar al Bashir, in Sudan sono iniziati i primi tentativi di accordo tra civili e militari per la gestione futura del potere. Al momento alla guida del paese c’è il Consiglio militare di transizione, organo composto da militari che però ha promesso di cedere il potere ai civili entro un limitato periodo di tempo. Lunedì anche l’Unione Africana, organizzazione che raggruppa i paesi del continente, ha chiesto all’esercito sudanese di completare la transizione verso un sistema democratico: per ora però lo…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE