LANGUAGE

Migranti, la direttiva di Salvini apre uno scontro istituzionale

ESTERI


Tensione Lega-M5S

Il ministro dell’Interno: “Chi parte dalla Libia non è un profugo”. Di Maio: “800mila persone non si fermano con le direttive. Un Paese serio pensa a lungo termine”. Ira della Difesa

Condividi

Si alza la tensione sulla direttiva Salvini sulla Mare Jonio che è stata inviata anche ai vertici della Difesa e della Marina. Dal ministero della Difesa emerge irritazione per uno sconfinamento del Viminale. E’ stata superata una linea rossa, osservano fonti del Dicastero guidato da Elisabetta Trenta.

Il ministro accusa di ingerenza per la direttiva sui…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE