LANGUAGE

In Albania continuano le proteste contro il governo

ESTERI


Sabato a Tirana, la capitale dell’Albania, ci sono state nuove proteste contro il governo del primo ministro Edi Rama, accusato di corruzione e – senza che ci siano grandi prove – di aver manipolato le elezioni parlamentari del 2017. Le proteste continuano da circa tre mesi e ieri migliaia di persone legate al principale partito di opposizione – il Partito Democratico – hanno lanciato bombe incendiarie contro l’edificio che ospita gli uffici del primo ministro e contro l’edificio del Parlamento, nel centro della città. Diverse persone, tra cui alcuni agenti di polizia,…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE