LANGUAGE

Menzogne sulla Brexit, Boris Johnson convocato dai giudici

ESTERI




Boris Johnson, tra i più accreditati successori della premier britannica Theresa May, è stato convocato in tribunale, per rispondere delle accuse di condotta scorretta, mentre ricopriva una carica pubblica, legata alle sue dichiarazioni durante la campagna per il referendum sulla Brexit. Johnson, quando era sindaco di Londra, per perorare l’uscita dall’Ue aveva affermato che il Regno Unito inviava a Bruxelles 350 milioni di sterline a settimana (più del doppio del contributo netto reale). 

A denunciare Johnson è stato Marcus…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE