LANGUAGE

Lobbia e la prima Tangentopoli. Più del pugnale poté il fango

CULTURA



Una seduta della Camera nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, che fu la capitale del Regno d’Italia dal 3 febbraio 1865 al 30 giugno 1871

L’eroe nazionale Cristiano Lobbia entrò nella storia, avviandosi a morire di crepacuore, la notte del 15 giugno 1869. Centocinquanta anni fa. Quando, mentre svoltava in via dell’Amorino nel cuore di Firenze, come avrebbe scritto «La Riforma», «un uomo uscì dall’ombra, gli si avventò di fronte e gli vibrò un colpo di stile diretto al petto. L’aggredito alzò istintivamente il braccio sinistro a difesa; lo…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE GIAN ANTONIO STELLA