Cosa succede ora che sono stati respinti i ricorsi sulle bollette a 28 giorni


La partita è chiusa. Vincono i consumatori, perdono le grandi aziende telefoniche. Sul campo c’era la questione delle bollette a 28 giorni, quelle famose 4 settimane invece che un mese su cui si giocava la fatturazione proposta dagli operatori e che, secondo le associazioni di utenti, era costata cara ai clienti. 

La battaglia era cominciata con il decreto fisco collegato alla manovra poi convertito con la legge 172/2017 che imponeva lo stop alla fatturazione delle bollette ogni 28 giorni per la telefonia, le pay tv, e Internet ma non per luce e gas. 

L’Agcom era intervenuta…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE

Next Post

Oggi in tutti gli Stati Uniti ci saranno operazioni contro gli immigrati irregolari

Share this on WhatsApp La partita è chiusa. Vincono i consumatori, perdono le grandi aziende telefoniche. Sul campo c’era la questione delle bollette a 28 giorni, quelle famose 4 settimane invece che un mese su cui si giocava la fatturazione proposta dagli operatori e che, secondo le associazioni di utenti, era costata cara ai clienti.  […]

Subscribe US Now

Translate »