LANGUAGE

Il senso delle macchine, il futuro che ci aspetta è automatizzato

ECONOMIA


Di tanto in tanto nei boschi intorno a Boston accade di intravedere stupefacenti creature artificiali, per molti versi al contempo affascinanti e terrificanti. Passeggiano e corrono lungo campi erbosi, saltano agilmente tronchi d’albero e sassi, si inerpicano per alture collinari impervie. Sono il parto della mente e della mano di un novello Efesto, un emulo del dio greco maestro nell’arte di animare i bronzi, come recita un famoso verso dell’Iliade. Al pari del suo divino precursore, nei suoi laboratori e insieme ai suoi collaboratori, Mark Raibert – questo è il nome del…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE