Migranti, recuperati altri 38 corpi. Salgono a 68 le vittime del naufragio dell’1 luglio


I resti di un gommone naufragato (Ansa)

Tunisi, 12 luglio 2019 – Altri 38 corpi sono stati recuperati nelle acque di Zarzis. Sono parte delle vittime del naufragio di una imbarcazione di migranti avvenuto il primo luglio scorso al largo delle coste tunisine. Il gommone affondato, secondo le dichiarazioni di uno dei tre sopravvissuti, fatte all’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), a bordo c’erano 86 persone, ed erano partiti dalle coste libiche di Zwara in direzione Italia.

La Mezzaluna rossa ha aggiornato il bilancio ufficiale delle vittime a 68.

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE

Next Post

Storico accordo tra Ford e Volkswagen: insieme per guida autonoma e auto elettriche

Share this on WhatsApp I resti di un gommone naufragato (Ansa) Tunisi, 12 luglio 2019 – Altri 38 corpi sono stati recuperati nelle acque di Zarzis. Sono parte delle vittime del naufragio di una imbarcazione di migranti avvenuto il primo luglio scorso al largo delle coste tunisine. Il gommone affondato, […]

Subscribe US Now

Translate »