Brexit, l’offerta last-minute di Boris Johnson alla Ue


Il primo ministro britannico Boris Johnson ha inviato una lettera al presidente uscente della Commisisone Ue, Jean Claude Juncker, in cui presenta quello che ha definito «un ragionevole compromesso» per emendare l’accordo per la Brexit. Poche ore dopo, ha annunciato di essere intenzionato a chiedere la sospensione del parlamento britannico («prorogation») dall’8 al 14 ottobre.
Per quanto riguarda la questione irlandese, che è una delle più spinose nel negoziato per il divorzio della Gran Bretagna dall’Ue, l’offerta avanzata oggi da Johnson prevede di sostituire la…

LEGGI L’ ARTICOLO ORIGINALE

Next Post

Ford tracolla sul mercato Usa: auto -30%. Il titolo accusa il colpo

Share this on WhatsApp Il primo ministro britannico Boris Johnson ha inviato una lettera al presidente uscente della Commisisone Ue, Jean Claude Juncker, in cui presenta quello che ha definito «un ragionevole compromesso» per emendare l’accordo per la Brexit. Poche ore dopo, ha annunciato di essere intenzionato a chiedere la […]

Subscribe US Now

Translate »