Coronavirus, gli editori: «Crisi generale, ora misure di emergenza»


Coronavirus, gli editori: «Crisi generale, ora misure di emergenza»
Ricardo Franco Levi a Roma durante le celebrazioni per i 150 anni dell’Aie, l’11 settembre 2019 (foto Ansa)

U n grido di dolore e una grande richiesta di sostegno arrivano da tutto il mondo del libro e in modo particolare dall’Aie (Associazione italiana editori) che ha avviato tra i propri associati un Osservatorio per monitorare a cadenza settimanale gli effetti della crisi su tutta la filiera, dalla produzione della carta ai canali di vendita. I primi dati, raccolti in base a un questionario sottoposto a 145 case editrici sul periodo compreso tra il 17 e il 20 marzo, fotografano una realtà che era finora soltanto intuibile. Sarà lunga,…

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close