Sentirsi meno soli nei giorni del Covid-19: l’ascolto da remoto


Mezzogiorno, 24 marzo 2020 – 09:59

di Gabriella Ferrari Bravo

Che cosa vi aspettate se, in una comunit di sessanta milioni di persone, quaranta sono messe in standby da un giorno all’altro? E se a questi milioni d’individui, di ogni et e condizione, si prescrive di non frequentare pi nessuno (nessuno) tranne i conviventi? come dire nessuno – dagli adolescenti ai vecchi – pu pi fare alcun programma di vita, nemmeno per domani mattina. E tutto ci senza un’ipotesi credibile su quando finir questo isolamento, per proiettare nel futuro lo sforzo richiesto.

Il rischio che si cancelli la stessa idea di futuro, proprio…

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close