Coronavirus, il ginecologo che fa il volontario nel reparto Covid: «Umiltà e lavoro, imparo dagli infermieri»


Ieri, per esempio. Avevo incertezze su una questione tecnica e allora sono andato a chiedere a uno pneumologo che ricoverato qui da noi. Ovviamente non in gravi condizioni e poteva rispondermi. Del resto io sono un ginecologo. Non posso sapere tutto quello che sa lui in pneumologia. Per i medici altri — quelli che non c’entrano con la pneumologia, la terapia intensiva, la rianimazione, l’infettivologia — ritrovarsi a lavorare in un reparto covid significa per forza di cose non avere tutte le certezze che si avevano nel reparto di provenienza. Che sia neurologo, psichiatra, oculista la realt sempre…

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close