Coronavirus, l’Inps: «i morti sono ventimila in più»


Il conto non torna, mancano quasi ventimila vittime del coronavirus nel conteggio «ufficioso» redatto in base ai numeri forniti dalla Protezione Civile. A fare chiarezza statistica è l’analisi della mortalità nel periodo di epidemia da Covid-19 redatta dall’Inps, che spiega: «La quantificazione dei decessi per coronavirus, condotta utilizzando il numero di pazienti deceduti positivi fornito su base giornaliera dal…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni

Lascia un commento

Close