Cultura, che le stelle stiano a guardarci


Mezzogiorno, 23 maggio 2020 – 09:15

Caro direttore,
a proposito del teatro, pare che il problema sia ‘aprire’ e non ‘cosa fare’. Ben vengano i flussi finanziari. Ma per chi e per fare che cosa? Lo spettacolo dal vivo necessario, ma non con prodotti vecchi. Il teatro sostenuto dal denaro pubblico e dal pubblico ed talvolta amministrato in modo privatistico da chi si rifugia nelle abitudini. La creativit artistica ingabbiata. Gli attori sono trattati come mano d’opera. E il linguaggio degli impresari considera l’incasso, i posti a sedere e la richiesta di nuovi fondi. Riempire…

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close