Lavoro, il Consiglio d’Europa: «L’Italia non rispetta la parità di genere»


Il Comitato europeo dei diritti sociali (Ceds) ha pubblicato un rapporto sulla parità di genere nel mondo del lavoro ha seguito un reclamo dell’Ong University Women of Europe, “Divario inaccettabile in retribuzioni e opportunità”. Tra i 15 Stati esaminati, solo uno si salva: la Svezia.

Lo Stato italiano non garantisce tutto l’aiuto necessario alle donne per poter avere le stesse opportunità degli uomini nel mondo del lavoro, in particolare nell’ambito delle retribuzioni. Lo rileva un’indagine del Ceds, in risposta a un reclamo presentato da University Women of Europe che contestava a 15 Stati europei, dei 47 aderenti…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni

Lascia un commento

Close