Il 12enne caduto nel crepaccio: «Non l’abbiamo lasciato solo»


Non lo abbiamo lasciato solo, ripete adesso agli agenti della squadra mobile di Aosta, la mamma di Luca, 12 anni, in un reparto del secondo piano dell’ospedale Regina Margherita di Torino, accanto a letto del suo bambino. Vuole pensare solamente a lui. ancora sotto choc. E ci vorranno almeno quaranta giorni perch possa tornare in piedi. Ha un trauma multiplo, conseguenza della terribile caduta di cui stato vittima luned: mentre stava scendendo dalla capanna Gnifetti, uno degli storici rifugi sulla sommit del Monte Rosa, un ponte di neve si spaccato. scivolato in un crepaccio per pi di trenta metri….

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close