Pil Italia secondo trimestre, Istat rivede al ribasso le stime: -12,8%. «Con lockdown calo peggiore dal 1995»


Il lockdown e la pandemia presentano un conto pi salato del previsto. L’Istat ha rivisto al ribasso le stime sul Pil nel secondo trimestre del 2020 ( proprio quello del fermo quasi totale delle attivit): il calo stato pari al 12,8% rispetto al trimestre precedente e al 17,7% rispetto all’anno precedente. La stima preliminare (diffusa il 31 luglio) era pi ottimista: una contrazione del 12,4% su base congiunturale e del 17,3% su base tendenziale. Il peggioramento risulta quindi dello 0,4% sia su base tendenziale sia su base congiunturale. Il Pil italiano non aveva mai registrato un calo cos consistente dal 1995. I dati confermano la portata…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close