Allo Sperone di Palermo il murale del bimbo con le braccia aperte: è già un simbolo di questa difficile ripartenza


Mezzogiorno, 14 settembre 2020 – 14:19

L’opera a pochi passi da una scuola vandalizzata durante il lockdown. Lo street artist Igor Scalisi Palminteri: «Dedico questo muro a mia figlia e a tutti i bambini della città»

di Ch. Ma.

A pochi passi da una scuola vandalizzata durante il lockdown spunta un murale con un bambino con le braccia alzate, lo sguardo deciso, le palme delle mani in su, i piedi incrociati. E sullo sfondo l’ombra di una croce, «che si lascia alle spalle, per ricordare al mondo che i bambini non devono soffrire». È l’ultima opera di street art realizzata a Palermo, sul lato di un edificio nel…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close