Covid, Zangrillo: «Berlusconi era preoccupato. Ha avuto la percezione che l’infezione potesse sfuggire di mano»


15 settembre 2020 – 07:16

Il medico del San Raffaele: «Ho sempre in mente i quadri clinici di marzo e aprile. Lui era provato ma c’è stata una corretta risposta immunitaria»

di Simona Ravizza

Covid, Zangrillo: «Berlusconi era preoccupato. Ha avuto la percezione che l'infezione potesse sfuggire di mano»

«Mi ricordo bene, anche perché in realtà sono passati pochi giorni, 12 credo, di avere visitato il presidente e di essermi accorto che c’era un’evoluzione del virus strana, veloce e repentina,…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close