Covid, il 10 aprile 2020 giorno peggiore nei cieli italiani: solo 7 passeggeri per volo


I giorni «migliori»

Sono numeri che indicano il picco minimo dei flussi (-99,7% sullo stesso periodo di un anno fa) negli aeroporti italiani in questi sette mesi dalla scoperta dei focolai di coronavirus in Lombardia e Veneto. E però, anche se la situazione è migliorata sensibilmente, nei giorni migliori post-Covid — 9 e 16 agosto, due domeniche — il calo dei viaggiatori rispetto ai giorni equivalenti del 2019 è stato comunque significativo, -59,5%, dopo un luglio che non è riuscito a fare meglio del -74%. Eppure il 2020 era iniziato a gennaio con più passeggeri negli aeroporti italiani di dodici mesi prima (10,2 milioni contro 9,8).

La…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close