Coronavirus, «mio padre morto da solo nel reparto blindato. Peggiorava e non mangiava: noi tenuti lontano»


L’ultima volta che ho provato a vederlo mi hanno fermato in tre. Ci sono stati contagiati Covid, hanno detto gli infermieri, impedendomi persino di affacciarmi sulla porta e lanciargli un bacio. Niente pi ingresso dei parenti, nemmeno per alimentare chi da solo non ce la fa. ‘Cerco di arrangiarmi da solo’, aveva detto mio padre tentando di rassicurare mia madre. Ma era sempre pi debole. E quando in una videochiamata ho visto che aveva l’ossigeno e non mi rispondeva, ho capito che non c’era pi. Per Tiziana Ciavardini, antropologa, giornalista, il rimpianto di non aver saputo sottrarre suo padre,…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close