Milazzo, il cognato di Aurelio Visalli: «Mandato allo sbaraglio, non avevano nemmeno i salvagente»


Antonio Crea, comandante dei vigili urbani di Venetico, in Sicilia, e cognato di Aurelio Visalli, il sottufficiale della Guardia Costiera morto per salvare due ragazzi dalla furia del mare, a Milazzo, sostiene che la tragedia di cui Visalli è stato vittima poteva essere evitata, e che vi sono, nella ricostruzione della vicenda, ancora troppi punti oscuri.

«Ci sono responsabilità molto gravi per le dinamiche con le quali lo hanno costretto ad intervenire e responsabilità dei soccorsi assolutamente in ritardo e inefficaci», ha detto. «Inizialmente a mio cognato e a due sue colleghi era stato vietato di…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close