Covid in Vaticano, contagi tra le guardie svizzere. E Papa Francesco riprende le udienze «a distanza»


Cresce la preoccupazione nel mondo per il contagio in Vaticano. Anche il New York Times, venerdì, ha rilanciato la notizia della diffusione del virus tra le Guardie Svizzere, puntando l’attenzione sull’atteggiamento «informale» di Papa Francesco con le guardie — a partire dalla sua «abitudine di stringere loro le mani, non appena lascia le sue stanze al mattino». E ricordando la fragilità del Pontefice, che, ventenne, perse una parte del polmone e a dicembre compirà 84 anni.

Undici positivi

Il contagio sale fino alla porta del Papa. Lunedì scorso il Vaticano aveva reso noto che erano già 4 i…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close