Raoul Bova: «È bello vedere i miei 4 figli che iniziano a volersi bene»


Raoul Bova: «È bello vedere i miei 4 figli che iniziano a volersi bene»
Raoul Bova

Pure lei un libro?
«È vero, anche io l’ho pensato».

E allora perché lo ha scritto?
«Mi chiedevano di farlo da quando avevo 25 anni, ma non volevo essere banale. Adesso, però, avevo un po’ di cose da raccontare».

‘);
}

Di cose, ne Le regole dell’acqua, in libreria da martedì con Rizzoli, ce ne sono tante: dagli incubi che Raoul Bova faceva tredicenne, quando era ossessionato dalla morte, alle ore spese in motorino per andare ad allenarsi all’Aurelia Nuoto, e l’Olimpiade che infine ha vinto, almeno sul set, nella serie tv ispirata alla storia dei…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close