Bilancio Ue, il mondo della ricerca contro i tagli: «Per competere con Cina e Usa servono più risorse »


In vista di un nuovo round di negoziati tra il Parlamento europeo e il Consiglio per arrivare a un accordo sul bilancio Ue, il mondo della ricerca torna a mobilitarsi contro i tagli a Horizon Europe e ad altri programmi europei strategici.

Il 21 luglio 2020 il Consiglio ha raggiunto un accordo sul bilancio a lungo termine che ha ridotto i fondi europei per la ricerca, l’innovazione, la salute e la lotta ai cambiamenti climatici. “Ciò significa solo che l’Europa continuerà a rimanere indietro rispetto ai suoi concorrenti, in particolare gli Stati Uniti e la Cina”, afferma l’eurodeputato Christian Ehler, uno dei correlatori di…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close