Calcio e arbitri, regole confuse: vanno coinvolti i giocatori


Lo scorso anno il presidente dell’Uefa Ceferin di fronte al fuorigioco di centimetri e ai rigorini italiani era perplesso; in questi mesi sperava di rivedere il calcio vero e invece ha trovato rigorini anche in Inghilterra, mai fischiati negli ultimi 150 anni. I calciatori di tutto il mondo, come sempre, non parlano delle regole, quasi non esistessero. «Lo spirito del gioco originale deve essere preservato» chiede ora per…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close