Giuliano Amato: «Le fondazioni? Hanno reso più forte il sistema bancario»


A trent’anni dalla legge che istituì le fondazioni bancarie e che porta il suo nome (legge del 30 luglio 1990, n. 218, «Amato-Carli»), Giuliano Amato ripercorre la nascita di una delle istituzioni più importanti per la società civile italiana. Domani sarà tra i relatori di un convegno promosso dalla Fondazione CariForlì proprio su questo tema, con Roberto Pinza, Giuseppe Guzzetti, Giulio Tremonti, Francesco Profumo, Giovanni Fosti, Giovanni Gorno Tempini, Antonio Patuelli.

Professore, le fondazioni sono ancora un «Frankenstein» o ha cambiato idea?
«Sì, che ho cambiato idea. Era un definizione transitoria e che è durata oltre il…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close