Covid, la denuncia del sindaco-dottore: «Disgustosi i colleghi medici che chiedono 50 euro a tampone»


Il sindaco-dottore è arrabbiatissimo da quando ha scoperto, lui medico di famiglia, colleghi che lucrano sul «dramma sociale del Covid». E così ha deciso di denunciare i fatti non solo all’Asl ma anche ai giornalisti. «Perché non è possibile far pagare un tampone 50 euro quando costa appena 10. Eticamente e deontologicamente è un’offesa alla società civile», precisa. Il sindaco-dottore si chiama Daniele Lorenzini, ha 66 anni ed è il primo cittadino di Rignano sull’Arno, il comune dove vivono i genitori di Matteo Renzi. Lorenzini ha raccontato ad Emanuele Baldi, giornalista della Nazione, di…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close