Il discografo: il ritorno di Fiona Apple contro i suoi demoni interiori


Mezzogiorno, 11 gennaio 2021 – 11:05

Dopo otto anni di silenzio, con «Fetch the Bolt Cutters» la cantautrice americana ha prodotto uno dei dischi più belli del 2020 a unanime giudizio della critica internazionale

di Fabrizio Versienti



Un’ulteriore postilla all’elenco dei migliori dischi dell’anno, non foss’altro per il plebiscito tributatogli dalla critica internazionale, riguarda l’ultimo album di Fiona Apple, Fetch the Bolt Cutters su etichetta Clean Slate/ Epic, ovvero un’efficace mistura di produzione semi-indipendente e distribuzione internazionale nelle mani del colosso Sony. Anche lei, Fiona, è artista…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni