Crisi di governo, Conte a caccia di «responsabili»: quanti senatori gli servono per rimanere premier?


«Non tratto più con Renzi, ci vedremo in Aula». Dopo aver trattato in maniera estenuante con Renzi (e con l’appoggio del Pd) per evitare la crisi di governo, Giuseppe Conte è sbottato e punta alla conta in Senato. Un bis, numeri alla mano se ci riuscirà, di quanto avvenuto l’8 agosto del 2019, quando il premier liquidò l’alleanza con la Lega e Matteo Salvini che aveva appena chiesto pubblicamente «pieni poteri».

Close