Bankitalia, in smart working 1,8 milioni. L’allarme sulla scuola


La pandemia è stata una spinta formidabile al lavoro da remoto in Italia, che è salito dall’1,5% del 2009 al 14,4% nel secondo trimestre 2020 nel settore privato non agricolo. Tradotto significa che i lavoratori interessati dallo smart working sono passati da meno di 200mila a 1,8 milioni complessivamente. Più donne che uomini, visto che l’incremento dello smart working per le donne è stato di 15,4 punti percentuali, al 16,9%, cioè 4,1 punti percentuali in più degli uomini (al 12,8%). Sono alcuni dei tanti numeri che emergono da uno studio di Bankitalia dedicato al lavoro a distanza durante il Covid-19, che però mette in guarda sulla…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close