Ecco gli «assassini di bugie» sul web Così a Bari si studiano le fake news Nasce anche la piattaforma etica