Cybersecurity, sei mesi fa il piano dell’ex premier bloccato. Ma Draghi ha preparato il terreno con i partiti


Con un Consiglio dei ministri pressoch indolore, Palazzo Chigi ha dato il via libera al decreto legge che riforma la governance della cybersicurezza. Appena sei mesi fa ci aveva provato Giuseppe Conte, ma era stato bombardato dalla sua stessa maggioranza. Il Pd era contrario, Luigi di Maio nutriva forti riserve, Carlo Calenda accusava il premier di giocare allo 007 in piena emergenza Covid e Matteo Renzi invocava lo stralcio…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close