Un nuovo M5S prigioniero della nostalgia di Palazzo Chigi


ancora difficile capire quale sar la fisionomia del movimento che l’ex premier grillino Giuseppe Conte si prepara a guidare: probabilmente entro fine giugno. Non ci sar pi la piattaforma Rousseau di Davide Casaleggio, ma ce ne sar un’altra destinata a ereditare le stesse procedure opache della prima; di fatto, una caricatura di democrazia diretta digitale, chiamata ad avallare scelte gi compiute dal vertice. Significa…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close