L’acquacoltura ha cancellato la biodiversità dei molluschi lungo le coste cinesi


Le attività di acquacoltura e pesca hanno modificato in modo radicale la biodiversità dei molluschi lungo le coste cinesi: oggi sono presenti quasi solo le specie commerciali, senza differenze significative tra i diversi ambienti e senza neanche un effetto della latitudine, al punto che, lungo gli oltre 18 mila km di coste del Paese, l’uniformità è totale.

La scoperta arriva da uno studio sul campo, nel quale i ricercatori dell’Istituto reale olandese per la ricerca marina hanno campionato 21 siti…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close