Rovazzi: «Ora sono un videogame, nel prossimo tormentone parlerò di Covid»


Fabio Rovazzi ci ha preso gusto. Ormai è diventato un videogame. Sempre meno presente dal vivo e sui social — solo quattro post su Instagram da inizio 2021 — sempre più personaggio di Call of Duty, una delle saghe più giocate. Doveva essere per lui solo una comparsata, è diventato Operatore Morte, protagonista da pochi giorni anche della versione Mobile, roba da 500 milioni di download nel mondo.

Segno che il personaggio ha avuto successo?
«Beh, essere nel gioco per smartphone allarga lo spettro, e quindi la popolarità. Mi sono impegnato soprattutto nel doppiaggio, in pratica abbiamo dovuto rifarlo…

Continua a leggere l’articolo

0 Condivisioni
Close